Angelo Rondelli

RONDA (Breve biografia)

 

Ronda, pseudonimo di Angelo Rondelli, è nato e vive a Caravaggio, terra di lavoro e di arte.

 

Attratto dai colori fin dalla primissima infanzia, negli anni dell’adolescenza è stato allievo di Trento Longaretti. Sempre in quegli anni giovanili si appassiona e segue da vicino l’attività artistica dei pittori locali; ma sarà soprattutto la grande lezione di novità impartita dai pionieri parigini dell’impressionismo, la principale fonte di ispirazione dei suoi primi lavori.

Nel corso degli anni approfondisce e affina sempre di più gli studi e la tecnica pittorica, sviluppando un proprio linguaggio figurativo personale e inconfondibile. Frequenta i corsi di pittura ad olio di Gianpietro Maggi e si fa conoscere e apprezzare dal pubblico in numerose mostre, sia personali che collettive, allestite a Milano e in altri centri della Lombardia.

“Le opere di Ronda sono un invito a riflettere sulla forza del colore, rappresentato al massimo della sua potenzialità espressiva”, ha scritto di lui Francesca Masucci. Mentre Maria Concetta Verrati ci ricorda che “in tutte le sue opere trionfa il colore, che ricrea le forme direttamente con le macchie senza l’utilizzo delle linee”. Roberto Franzini ha recentemente definito la coinvolgente esuberanza cromatica di Ronda, come una sorta di “espressionismo gioioso”.

“Al di là delle incombenze pratiche della vita, per me la pittura è necessaria come il respirare, l’amare e il sentirsi liberi”, c’ha infine confessato in un’intervista di qualche tempo fa lo stesso artista.